Notizie
Parco della Majella. Workshop su come fare business attraverso le risorse naturali
Venerdì 10 Aprile 2015 07:33

 

 

L’Aquila. Occorre che l’Italia punti “sulle proprie risorse culturali, agroalimentari, artigianali, naturali ed ambientali affinché il proprio rilancio sia solido e duraturo. Ma se tutte queste risorse le abbiamo sempre avute e non siamo riusciti a trasformarle in opportunità, perché ora le cose dovrebbero cambiare?”. E’ la domanda che pone l’Associazione italiana cultura e sport (Aics). “Una maggiore vivacità si è registrata negli ultimi anni, proprio sulla spinta della crisi che induce a cercare nuove strade e diviene motore per il cambiamento. Ma si può fare di più. Unire idee e persone, fare sinergia in modo innovativo, proprio ciò che in Italia trova maggiore difficoltà di attuazione. Anche se spesso è realizzabile a “costo zero”. Un contributo nell’affrontare questa potenziale straordinaria opportunità si vuol offrire attraverso il progetto format “Un Parco d’Esperienze: da Simulacro ad Opportunità” realizzato dalla commissione ambiente di Aics e che vedrà la prima presentazione, come preludio all’implementazione, nel Parco della Majella in occasione del workshop che si terrà il 4 maggio presso la sede del parco stesso a Sulmona. Si tratta di mettere intorno ad un tavolo il Parco come risorsa centrale; la scuola per incrementare le visite scolastiche nel parco attraverso il riconoscimento di un valore di credito a questo tipo di gita ed un innovativo panel di attività da offrire alle scuole progettato da Aics; lo sport perchè lo sportivo è solitamente già dotato di una buona coscienza ambientale e dunque può fruire il parco senza abusarne; i produttori e gli artigiani del settore agroalimentare, e non, per pianificare ed incrementare gli eventi legati alle tipicità del territorio ed infine albergatori e tour operator per offrire concrete opportunità di business attraverso l’incontro tra domanda ed offerta. “Fare sinergia, all’interno del parco, modulando però in modo innovativo le relazioni tra i vari soggetti interessati. Il parco della Majella ha una estensione di circa 500 kmq e coinvolge 38 comuni ed un gran numero di operatori del comparto turistico diretti ed indiretti; l’idea è quella di rivolgere verso l’interno la maggior parte delle iniziative di marketing e commerciali”, spiega Andrea Nesi responsabile nazionale ambiente di Aics. “Guardare verso l’interno”, osserva, ” può sembrare limitativo ma non è così. Coinvolgere il mondo della ristorazione nel privilegiare il consumo di prodotti locali, ad esempio, aiuta l’economia locale, incrementa il consumo a corto raggio che aiuta l’ambiente; ma aiuta anche a caratterizzare l’offerta eno-gastronomica agli occhi dei turisti italiani e stranieri. Così come l’organizzazione di eventi sportivi per tutti consente di unire una sana ma non esagerata attività fisica a percorsi naturali, culturali, eno-gastronomici. Il tutto con l’intento di aumentare la frequentazione del Parco per farlo percepire sempre più come opportunità dalle comunità locali e non solo come un insieme di limiti e divieti. Aumentare la frequentazione significa anche aumentare le occasioni di presidio e tutela contro inciviltà ed eco-delinquenza” continua Nesi. “Il workshop consentirà di spiegare con cura come mettere in moto questo meccanismo virtuoso, in modo molto concreto, con il contributo di tutti, compresa la tecnologia, visto un innovativo sistema di mappatura multilingua che utilizza architetture open source per dialogare con i potenziali turisti. Implementato nel parco della Majella, il format verrà portato anche in altri parchi che si dimostrino interessati ad uno sviluppo concreto, economico nell’attuazione, rispettoso del territorio, duraturo nel tempo”, conclude Nesi.

 
Ciclismo, Aics: Circuito a Sarola, Oliva e Zanoni i migliori
Martedì 07 Aprile 2015 08:46

 

 

Sembra facile parlare di ciclismo su strada(o circuiti), ma per chi organizza, e ci mette la volontà di fare e cercare di migliorare le cose non è facile per niente.

Anche oggi comunque, è stata una bella giornata di ciclismo, il tempo ci ha riservato una bella giornata di sole, Pako, ossia Rusty Bike Imperiali Costruzioni, ha organizzato il classico circuito di Sarola, che credo, sia un ottimo percorso per tutti i ciclisti che praticano Agonismo Amatoriale.

Difficile, o facile nei casi e punti di vista…. ma comunque “carino.”

Organizzato con attenzione, non mancava nulla, dalla Protezione Civile alla Forestale ai Vigili Urbani, tutti presenti che con una Giuria e Scorte del Comitato Provinciale hanno portato a Pontedassio 62 concorrenti divisi equamente in due batterie.

Nella prima, i più “maturi” che prendevano il via alle 9.30 circa, per coprire per 12 volte il percorso di 2,8 km a giro. I primi 5/6 giri continui inseguimenti tra Marasca, Ginestra, Panizzi, Coppini, Briano Daniele e Maurizio, ma quando allunga Shaner, con Oliva e Marasca si frantuma il gruppo, dove si agganciano nel giro successivo Panizzi e Briano Daniele. Dietro è bastato un solo giro per perdere l’attimo buono……infatti Ginestra, Vallerga, Schembri, Joiris e Arangiofebo non “chiudono” più il buco. Si presentano sulla piccola asperità in cinque dove il buon Oliva Marco (Rusty Bike Imperiali Costruzioni) precede l’ottimo Panizzi e il piccolo Briano, Shaner e Marasca nell’ordine. A breve Ginestra, poi Vallerga si aggiudica lo sprint dei battuti.

Nella seconda partenza, il carattere dei partecipanti si distingueva nei “numeri” di Zanoni, Bruna, Iride e Giacometti che al 5° dei 15 giri evadevano e di comune accordo si portavano all’arrivo con un buon vantaggio sul pur bravo Pellicanò, Lanzo Marcello, Sciandra, Arangiofebo Luca e Arnaldi che con Corazza precedevano il gruppetto di inseguitori.

Tra i vincitori di Categoria; Oliva(Gent,), Briano Daviele(2° A), Briano Maurizio(2° B), Monteleone(Superg. A), Allaria Silvia (Donne), e Mercuri(Superg. B) nella 1° gara, mentre per la 2° partenza: Zanoni(Senior), Bruna(Junior), Giacometti(Veterani).

L’ottimo rinfresco offerto dalla società organizzatrice chiudeva la giornata di sport, che vorremmo “fosse tale” senza polemiche e dicerie varie. 

 
AICS. La Polisportiva Forense Zancle campione provinciale di Calcio a 11
Mercoledì 01 Aprile 2015 08:12

 

La Polisportiva Forense Zancle si è aggiudicata la prima edizione del campionato provinciale AICS di calcio a 11, organizzata dall’AICS Messina con in testa il responsabile del settore Alessandro Cacciotto. Al termine di 14 appassionanti e combattute giornate, la squadra del presidente Pietro Ruggeri ha messo in fila l’agguerrita concorrenza, totalizzando ben 33 punti, frutto di 10 successi, 3 pareggi ed una sola sconfitta, rimediata nell’ultimo turno, a giochi ormai fatti, contro il Betuniq. La Forense ha avuto la migliore difesa del torneo con sole 14 reti incassate ed il secondo attacco più prolifico (36 gol realizzati). Di Dio e compagni difenderanno, nelle prossime settimane, i colori di Messina nella fase regionale, dove ambiscono al gradino più alto del podio per qualificarsi ai nazionali di Lignano Sabbiadoro, in calendario a giugno.

Assegnato l’ambito titolo, si stanno giocando, intanto, i playoff, che promuoveranno la formazione vincitrice alla disputa del “Trofeo dello Stretto”. Domani (lunedì 30 marzo, ndr), sul terreno del “Marullo” di Bisconte, è in programma la semifinale Atletico Cameris-Kingdom Heart’s (fischio d’inizio ore 20). Chi la spunterà se la vedrà venerdì sera in finale con i Giornalisti.

CLASSIFICA: Polisportiva Forense Zancle 33; Betuniq; 32; Atletico Cameris 29; Kingdom Heart’s 18; Giornalisti 16; Peloro Annunziata 15; Ingegneri 11; Commercialisti 0.

 

ORGANICO POLISPORTIVA FORENSE ZANCLE: Alvaro, Nastasi, Accolla, Billè, Bonfiglio, Cariolo, Ciraolo, Cocivera, Costa, Dalmazio, Giorgio, Demestri, De Salvo, Di Dio, Dini, Donato, Germanà, Grosso, Gullo, Iacono, Irrera, Langher, Lo Conti, Lombardo, Mancuso, Minissale D., Minissale G., Ruggeri P., Ruggeri S., Sciortino, Tierno, Todaro, Torre, Vermiglio, Creazzo, Cernuto, Miserendino, Savoca e Velardi. Allenatore: Fabio Tierno. Dirigenti: Alessandro Billè, Amedeo Creazzo e Salvatore Irrera.  

 
Aics Reggio, esibizione di Sport e Cultura all’impianto Pianeta Viola
Lunedì 23 Marzo 2015 10:48

Anche quest’anno, il Comitato Provinciale AICS di Reggio Calabria, in alternativa alla Gara Podistica Nazionale denominata Corritalia 2015, alla quale partecipano oltre 50 città italiane, organizza una esibizione di Sport e Cultura per domenica 22 marzo, presso l’impianto sportivo Pianeta Viola con inizio previsto alle ore 15.

Alla Manifestazione, che si propone come una grande festa e soprattutto, significativo momento associativo, che quest’anno dedica anche alla tematica della Commissione Europea “Il nostro Mondo, la nostra Dignità, il nostro Futuro”, parteciperanno, come di consueto, alcune società sportive e culturali della Provincia di Reggio Calabria affiliate all’AICS che faranno esibire i propri atleti in diverse discipline sportive.

La Corritalia, giunta alla XIV edizione, intende ribadire l’obiettivo di unire idealmente l’impegno per lo sviluppo dello Sport praticato per la tutela del Patrimonio Storico, Culturale ed Ambientale Italiano.

Gode del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero della Gioventù, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare oltre che del riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica.

Come di consueto saranno presenti alcune autorità della Città, proprio per sottolineare l’importanza di tale manifestazione sul territorio.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 2 di 43

ACS banner affiliazioni WEB

banner terzo settore web

CAF servizi V3 WEB