Notizie
Eleonora Leggieri (Skating Art Quarrata) sfiora il podio ai campionati nazionali Aics
Mercoledì 01 Ottobre 2014 06:09

b80d7ddd03df5e7a7fdd0f4f2f3b7d0f M

 

Brava ed elegante, a Misano Adriatico la pattinatrice quarratina ha chiuso al quarto posto a pochissimi decimi dalla terza classificata. Fuori dai primi dieci la compagna di squadra Chiara Pieraccioni, impegnata in una categoria più difficile.

 

Bilancio soddisfacente per la Skating Art Quarrata di ritorno dai recenti campionati nazionali Aics di Misano Adriatico: in Romagna la società quarratina ha visto le proprie atlete Eleonora Leggieri e Chiara Pieraccioni chiudere fuori dal podio nelle rispettive gare, ma il risultato è comunque positivo per come sono andate le cose in pista. Eleonora, classe 1998 categoria junior AICS gr.5, dopo il sesto posto conquistato ai regionali ha ottenuto un ottimo quarto posto a pochissimi decimi dalla seconda e terza classificata: una splendida gara la sua, sottolineata dagli applausi di tutto il palazzetto per la sua pattinata elegante ed efficace. La giovane pattinatrice è giustamente delusa per aver mancato il podio che meritava ampiamente, ma la sua prova rimane di ottimo livello.  

Diverso il discorso per Chiara Pieraccioni (anche lei classe 1998, categoria azzurrini gr.5), che - forte del bronzo conquistato ai regionali - ha scelto di sfidare se stessa gareggiando in una categoria più di difficile: anche la sua prova è stata molto buona, tuttavia un errore l'ha fatta scendere all'undicesimo posto in graduatoria.

La società presieduta da Massimiliano Vivarelli si complimenta con le due atlete e con la loro brava e competente allenatrice (nonché direttore tecnico) Gaia Rafanelli, coaudiuvata da Stefania Dei. Proseguono a pieno ritrmo gli allenamenti presso la pista di pattinaggio del Parco Verde agli Olmi in via Galigana. Per chi volesse provare a pattinare, lo Skating Quarrata è disponibile per incontri e prove il martedì ed il giovedì dalle 18.30 alle19.30.

 
Atletica, la Tirreno domina agli Italiani Aics
Lunedì 22 Settembre 2014 09:14

 

 

Il settore assoluto della Tirreno Atletica Civitavecchia ha sbancato il jackpot dei Campionati Italiani Aics tenutisi a Cervia lo scorso week-end. Gran bel bottino di 34 medaglie, di cui ben 12 ori, conquistati dal settore assoluto e dal promozionale. La gara regina di emozioni è stata quella degli 800m con la vittoria incontrastata di Federico Ubaldi, che in 1'57"05, taglia per primo il traguardo staccando l'atleta parmense di ben 3" stabilendo inoltre il record della manifestazione, imbattuto da diversi anni.

A completare il successo della gara, bronzo per il "fratello di pista" Federico Orlando che chiude a soli 6 centesimi dal secondo dopo un emozionante testa a testa protrattosi fino all'arrivo, 2'00"39 il tempo per lui. Personal best e 4^ posizione fra gli Allievi, per Valerio Stefanini in 2'09"93. Emiliano Catullo si piazza in 14^ posizione assoluta, nonostante un mediocre 2'19"77 non all'altezza delle aspettative, dovuto forse alla stanchezza della gara del giorno prima, può comunque fregiarsi dell'argento di categoria Sm35. Presenza ed esperienza positiva per Giulio Braccini e Giuseppe Romiti: 2'36"56 uno (bronzo di categoria) e 2'46"71 l'altro, papà di atleti giovanissimi della Tirreno che si sono, prima timidamente appassionati con i cross e poi, con sempre più fervente partecipazione, hanno continuato il loro percorso agonistico in pista. 400m e ancora un argento con Federico Ubaldi in 51"93, Federico Orlando in 53"81 in 5^ posizione e decimo piazzamento per Enzo Giordano in 56"39 e medaglia d'argento per la categoria SM40. Due le staffette schierate: la 3x800 d'oro di Stefanini-Ubaldi-Orlando in 6'33"48 e la 4x400 d'argento con Orlando-Patanè-Malandra-Ubaldi. Ottime le gare di Lorella Pagliacci sulla distanza degli 800m con il tempo di 2'38"22 e sui 5000m in 18'48"23, entrambe le prestazioni la vedono giungere in seconda posizione assoluta ma comunque prima della categoria SF45, con la soddisfazione del record della manifestazione nella gara più lunga. Gara dei 5000m che vede Emiliano Catullo giungere in seconda posizione assoluta a 6" dall'atleta anconetano, e che riesce comunque a fregiarsi dell'oro nella sua categoria. Ottima gara del presidente, qui atleta, Claudio Ubaldi, che con la regolarità acquisita dalla lunga esperienza sul campo, detta il ritmo di gara alla lunga serie di inseguitori e va a conquistare la maglia di campione italiano di categoria SM50 e la 10^ posizione assoluta con il tempo di 17'20"55. A seguire, qualche posizione dietro, Giulio Braccini in 19'43"45 e Giuseppe Romiti in 23'00"23 entrambi all'esordio sulla distanza. Nella categoria Junior (1996-1995),1500m d'oro per Maria Elena Rumolo in 5'06"9; nel settore lanci titolo italiano anche per Katia Nardangeli nel peso con un lancio da 7,85m e nel giavellotto 32,89m che le regala anche la soddisfazione del record della manifestazione, oro anche nel salto in lungo per Federica Gatti. Il Presidente zonale Aics Luigi Gatti, nonché onorario della Tirreno è soddisfatto della tre giorni romagnola: "Ho trovato tutti gli atleti, piccoli e grandi, molto ben preparati e determinati.- inoltre ha aggiunto- i risultati sono il segno di una curata programmazione nell'allenamento e non ultimo, vedere così tante maglie biancocelesti che concorrevano numerose e sempre per le prime posizioni, riempie di orgoglio noi come Società e come rappresentanti della nostra città". Gara da batticuore per Andrea Flaccavento nel salto in alto, al passaggio del 1,70m rimasto solo con l'atleta bolognese a contendersi la vittoria, mentre quest'ultimo valida il passaggio di asticella a 1,76m il nostro saltatore ha un'incertezza e deve riprovare. L'ultimo tentativo è utile per passare alla misura successiva e Andrea decide di attaccare subito il suo primato personale: passi lunghi, curva veloce, gesto fluido ed ecco che l'asticella rimane immobile e si può gioire per la misura di 1,82m. Finale a parità di misura e solo il computo totale di errori assegna l'argento al nostro portacolori. La gara del giavellotto, con un inaspettato freddo e pioggia, ha condizionato le prestazioni dei lanciatori e piazza Gabriel Malandra all'argento con la misura di 37,45m ad appena un metro dal primo posto. Livello di alta preparazione nelle gare di velocità: i 200m vedono la vittoria incontrastata di Davide Polidori in 23"98 e Lorenzo Patanè rimane ai piedi del podio per soli 8 centesimi chiudendo con il personale di 24"61 in una gara sicuramente lontana dalla sua specialità così come quella dei 100m in cui vince la batteria in 12"20 ed è 5^, Gabriel Malandra da multiatleta ferma il crono ad un buon 12"37 ed è 10^ mentre il podio parla Tirreno per l'argento ad Andrea Flaccavento in 11"76 ad appena 5 centesimi dal vincitore veneto e dal bronzo di Davide Polidori in 11"80. Altre medaglie giungono dal settore femminile cat. Junior: 200m d'oro per Maria Elena Rumolo in 29"78 e doppio argento per Federica Gatti, nei 100m corsi in 16"31 e nei 200m 33"99.

 
Valentina Vezzali a Cervia per il convegno AICS "Lo sport come strumento di parità sociale"
Lunedì 15 Settembre 2014 08:17

 

La manifestazione nazionale di AICS Associazione Italiana Cultura Sport Aics dal titolo Verde Azzurro, che da ieri fa tappa a Cervia, ha organizzato per questa mattina ai Magazzini del Sale il convegno "Lo sport come strumento di parità sociale" con protagonista Valentina Vezzali, la grande campionessa di scherma, insieme al sindaco di Cervia Luca Coffari ed al deputato Bruno Molea, presidente Nazionale Aics.

Un importante appuntamento, che trova suggestiva cornice in una Cervia in festa per Sapore di Sale, per parlare di sport in un'accezione che va oltre l'attività fisica e diventa strumento di parità tra sessi, etnie, religioni e non solo.

La Vezzali ha riportato la propria esperienza di campionessa evidenziando come la scherma rappresenti quasi un’isola felice in quanto le atlete sono in realtà quasi più valorizzate dei colleghi uomini. La campionessa olimpica marchigiana ha riportato che nell’ambito della propria attività di deputato, ha presentato in Parlamento “una mozione, accolta, per il recepimento della Carta Europea dei Diritti delle Donne nello sport che intende favorire l’accesso delle donne alle posizione di vertice di federazioni, organismi sportivi ed enti nazionali, per superare le discriminazioni ancora esistenti nei percorsi dirigenziali; discriminazioni che invece sono assenti sotto il profilo della pratica agonistica sportiva. Proprio in questo senso, rappresenta un significativo passo avanti anche il provvedimento che prevede il congelamento della posizione di ranking di un’atleta che si fermi per maternità”. Un tema, quello della parità sociale, affrontato sotto diverse prospettive grazie anche ai contributi di docenti di sociologia e di storia dello sport, oltre che di Daniele Masala, oro olimpico a Los Angeles nel pentathlon. “Le piccole e grandi conquiste dello sport – ha concluso Bruno Molea, presidente AICS- confermano la sua vocazione ad ad aggregare, affermare i diritti ed a formare una coscienza civica sempre più inclusiva. Anche il progetto di concedere la cittadinanza sportiva ai bambini figli di immigrati si propone di attuare una reale integrazione dei cittadini non italiani nel mondo sportivo, oltre che di creare opportunità di crescita per i giovani talenti dello sport nazionale”.

Proseguono nel frattempo fino a domani nelle strutture sportive e balneari di Cervia, le gare che assegneranno i titoli italiani AICS di Atletica leggera (Memorial Pietro Mennea), Calcio a 5 e Beach Volley, mentre nella vicina Cesenatico si chiuderanno domani i Campionati Nazionali di Beach Tennis.

Complessivamente, Verde Azzurro ha portato in questi giorni nelle strutture sportive e ricettive di Cervia, oltre che di Misano Adriatico e Cesenatico, oltre 4mila persone da 18 diverse regioni d’Italia tra atleti, staff tecnici ed accompagnatori per una rassegna che conta oltre 350 gare in programma, tutte ad ingresso gratuito, e che vanta con la città di Cervia un rapporto ormai ventennale.

Oltre alla Vezzali, Coffari e Molea, al convegno di questa mattina, sono intervenuti:

  • Ciro Turco - Responsabile Dipartimento Sport Nazionale AICS
  • Emanuele Schiavo - Responsabile settore cultura AICS
  • Khaled Fouad Allam - Docente di sociologia del mondo musulmano (Università di Trieste)
  • Adriano Bartolucci Proietti - Responsabile nazionale settore Gaycs
  • Sergio Giuntini - Docente di storia dello sport
  • Vincenzo Pennone - Storico dello sport
  • Daniele Masala - Docente universitario, medaglia d'oro giochi olimpici di Los Angeles
 
Tennis, Aics, grande successo per la Coppa delle Province
Martedì 09 Settembre 2014 07:46

 

TODI – Grande successo anche quest’anno per la Coppa delle Province di tennis a squadre organizzata dall’Aics (Associazione Italiana Cultura e Sport). Dal 5 al 7 settembre presso il Tennis Club di Todi 1971 si è svolta la 5^ edizione della Coppa, che si è caratterizzata come sempre anche come aggiornamento Tecnico nazionale per gli insegnanti di tennis.

L’edizione 2014 ha superato i numeri dello scorso anno con 27 squadre partecipanti (24 nel 2013 e 21 nel 2012). Le città rappresentate sono state 11: Lucca, Perugia, Todi (Pg), Nocera Umbra (Pg), Corciano (Pg), Torgiano (Pg), Recoaro Terme (Vicenza), Roma, Nonatola (Modena), Apecchio (Pesaro), Albinia (Grosseto).

In totale 128 giocatori, con 9 gironi eliminatori e 2 tabelloni finali ad eliminazione diretta (si sono qualificate per il tabellone A le prime di ogni girone e per il tabellone B le seconde e terze classificate). Le partite disputate in tre giorni sono state 174. Ad aggiudicarsi il titolo campione d’Italia è stata la squadra “Roma”, seguita da “Lucca Ponte a Moriano” e da “Perugia Tennisplus”.

Piena soddisfazione per la riuscita della manifestazione – sempre più partecipata e curata dal punto di vista tecnico dal responsabile nazionale del tennis Mauro Marino e da Marco Coletti – è stata espressa dalla presidente Aics Umbria Sonia Gavini, dal presidente della FIT Roberto Carraresi e dal presidente nazionale dell’Aics On. Bruno Molea, tutti presenti durante la giornata conclusiva delle premiazioni.

 

Classifica finale del tabellone A


1 ROMA (Campione d’Italia)

2 LUCCA PONTE A MORIANO

3 TENNISPLUS PERUGIA

3 ALBINIA (GR)

 

Tabellone B


1 TORGIANO (PG)

2 LUCCA IL POGGIO

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 7 di 43

ACS banner affiliazioni WEB

banner terzo settore web

CAF servizi V3 WEB